Proprietà mediche e curative della Cipolla

Cipolla (Allitan cepa)
FAMIGLIA: Gigliacee. DESCRIZIONE: ortaggio comune, molto utilizzato in cucina. Pianta erbacea bulbosa con fusto cilindrico munito, nella parte superiore, di foglie tubolose cilindriche appuntite. La Cipolla ha un ciclo vegetativo biennale. Infatti, se lasciata in terra, nel se-condo anno emette i fiori, bianchi riuniti « a palla », dai quali maturano semi nerastri. AMBIENTE: preferisce terre leggere, sabbiose, rifuggendo quelle che trattengono l’acqua delle piogge primaverili. Ama il sole.

PARTI UTILIZZATE: il bulbo. EPOCA DI RACCOLTA: da giugno a settembre. I bulbi — da conservare in luogo buio, arioso e fresco — non vanno estratti sino a quando le foglie iniziano a ingiallire.

PROPRIETÀ MEDICAMENTOSE: la sua principale virtù è quella di essere molto diuretica; ma ha pure virtù antisettiche, ver-mifughe, antidiabetiche, lassative e pettorali. PRESCRIZIONE: nelle malattie dell’apparato urinario. Giova an-che nel diabete, nella tosse e nell’intestino tardo. Si è rivelata utile contro i parassiti intestinali (ossiuri e ascaridi) e nelle putrefazioni del contenuto intestinale. Ma sembra che la sua azione sia profilattica più che terapeutica. PRESCRIZIONE E DOSE: come diuretico va mangiata cruda (non più di una alla volta, giacché è alquanto pesante). Cotta nel latte e mangiata calda giova nelle bronchiti. Si utilizza in tal caso anche il suo decotto — gr 20-25 di bulbo in gr 200 di acqua o latte, da bere metà al mattino e metà la sera contro la tosse e il catarro.

CONTROINDICAZIONI: per i sofferenti di stomaco con iperclori-dria (bruciori).

RIPRODUZIONE E COLTURA DELLA PIANTA: si riproduce per se-me affidato al terreno a spaglio, su letto caldo, o comunque in luogo riparato. Il seme va coperto leggermente. Quando so-no alte cm 15-20, le pianticelle si trapiantano a dimora alla di-stanza di cm 20 l’una dall’altra.
Vi sono varietà precoci con raccolta primaverile (Bianca del-la regina) che vanno seminate a fine estate. Sarchiare spesso. A 20 giorni dalla raccolta, la Cipolla viene piegata, nel suo fusto, al suolo per favorire la crescita del bulbo.

Lascia un commento